Tagliolini al ragù di coniglio affogato nel Franciacorta Brut

Ingredienti per 4 persone: 500 gr di tagliolini freschi all’uovo, 1kg coniglio disossato e macinato (se possibile al coltello), 2 coste di sedano, 1 carota, 1 cipolla dorata, burro, olio, 1 bottiglia di Franciacorta Brut, rosmarino, sale e pepe.
Mettere in padella olio e burro e far soffriggere sedano, carote e cipolla. Appena appassiti aggiungere il coniglio tritato e far rosolare bene per una decina di minuti, aggiungere il Franciacorta Brut un pò per volta fino a terminare la bottiglia. Far cuocere il ragù per circa 1 ora e mezza (valutare in base alla grandezza dei pezzetti di carne), aggiungere sale e pepe, il rosmarino e una bella noce di burro. Lasciare sul fuoco ancora per 15 minuti affinché il rosmarino rilasci bene l’aroma.
Scottare in acqua bollente e salata i tagliolini per poi unirli al sugo con qualche cucchiaio di acqua di cottura. Servire i tagliolini con un piccolo rametto di rosmarino fresco, un filo d’olio extra vergine di oliva e una macinata abbondante di pepe nero.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. ElliVianelli ha detto:

    Ciao!!! Sono la prima!!!Ed, ironia della sorte, avrei dovuto essere anche la prima a degustare le tagliatelle al ragù di coniglio!Vabbè, tant'è, dicaaaaaa…P.P.S. Hai visto per caso Julie & Julia?Baci fexElliVianelli

  2. AV ha detto:

    Ciao Elena, so che non hai partecipato alla cena coi tagliolini al ragù di coniglio ma spero tu possa essere soddisfatta dell'ultima ricetta testata…tra poco sul blog!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.