Lasagnette di pane carasau con porcini, robiola e crema di patate

Io non sono molto esperta – come per molte altre cose, per inteso – di lasagne. Forse semplicemente per una questione di abitudine non rientrano tra le mie specialità: a casa dei miei genitori non erano un piatto consumato spesso e probabilmente, di conseguenza, non fanno parte della mia lista di piatti “classici” (mmmm….devo parlarne a mia madre, magari l’eliminazione inconscia delle lasagne nel mio “raggio d’azione” è freudianamente tutta colpa sua 🙂 ).

Bando alle ciance, la verità è che ho fatto qualche esperimento anni fa ma mal riuscito, con risultati decisamente insoddisfacenti…troppo liquide, poco cotte, ancora dure e via dicendo. Probabilmente a causa di queste prime sconfitte ho deciso di dedicarmi ad altro e le lasagne sono finite nel dimenticatoio a favore di spaghetti e risotti.

Da qualche tempo però mi frullava per la testa la voglia di sperimentare quelle fatte con il pane carasau. In rete si trovano un sacco di ricette, ma vi dirò…si può inventare di tutto: dalla lasagna “gusto classico” con ragout e besciamella a quella con il pesto e via dicendo.

Ieri sera finalmente ho trovato un attimo per fermarmi al supermercato a comprare il pane sardo (come detto gli ingredienti del condimento possono cambiare ma se manca l’essenziale è un po’ dura!), quindi sono riuscita a preparare questa ricettina che vi dirò non è uscita #nientemale (nuovo ashtag? :-)).

Ingredienti per quattro persone: 4 /5 sfoglie di pane carasau, 4 patate, 150 gr di robiola, funghi porcini, 200 ml di latte, olio EVO (strong), 1 spicchio d’aglio, sale e pepe. 

funghi

Procedimento: pelare, tagliare a pezzetti e far bollire in acqua salata le patate. Scolarle, metterle nel mixer con un bicchiere di latte e frullare. Aggiustare di sale e pepe.

Pulire bene i funghi e tagliarli a fettine sottili con l’aiuto di una mandolina. In una padella soffriggere l’aglio e scottare i funghi per un paio di minuti. Aggiungere il sale, una macinata di pepe nero e del prezzemolo tritato (poco, qualcuno mi ha detto che è invasivo :-)).

In una ciotola lavorare con la forchetta la robiola con mezzo bicchiere di latte, sale e pepe fino a farla diventare una crema.

Disporre su una teglia un foglio di carta forno, oliarla e cominciare a creare gli strati (almeno tre) monoporzione di pane carasau spezzato grossolanamente, la crema di patate, la robiola e i funghi.

Un giro d’olio e infornare per 15 minuti a 150°.

Impiattare aggiungendo un filo d’olio e un poco di prezzemolo tritato.

lasagnette

La bottiglia? Un La Valle Franciacorta Brut

la valle

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Reblogged this on MAXIMUSOPTIMUSDOMINUS and commented:
    Lovely lasagnette . . .

  2. #nientemale ♥
    Great decision and creative use of the carasau…!!!
    A splendid and savoury monoportion that once again you have paired brilliantly!!!

    kisses
    joe

  3. Rispondo solo ora! troppi impegni in queste settimane ragazzi, grazie Joe!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.