Una Franciacortina in Cucina

Il blog di Arianna Vianelli

Spaghettoni con l’astice

La cena era importante, il tempo poco, cosa potevo proporre? Due spaghettoni con astice e pomodorini mi sono sembrati un’ottima idea.

Ecco gli ingredienti.

ingredienti astice

Per quattro persone: 2 astici, 350 gr di spaghettoni Benedetto Cavalieri, 1 cipolla rossa di Tropea,  150 gr di pomodorini datterini, basilico, sale, pepe e olio EVO.

In acqua bollente cuocere i due astici per 5 minuti (quando sono di un rosso vivo toglierli, non aumentare il tempo di cottra perché la polpa si indurisce). Scolarli, lasciarli raffreddare una decina di minuti e aprirli per  ricavare tutta la polpa.

A parte, in un tegame, far appassire la cipolla rossa tritata finemente, appena diventa trasparente aggiungere i datterini tagliati a metà o in quattro parti. Lasciare rosolare per pochi minuti e poi aggiungere la polpa dell’astice fatta a pezzetti.

Nell’acqua di cottura degli astici cuocere gli spaghetti per circa 12/13 minuti, scolarli e aggiungerli al condimento insieme ad un mestolo o due di acqua di cottura. Gli spaghetti continueranno la cottura e si insaporiranno al punto giusto. Aggiungere qualche foglia di basilico ed aggiustare di sale e pepe.

Impiattare!

spaghetti con astice

Con un piatto così e per l’occasione speciale ho scelto un Franciacorta Riserva: La Montina Franciacorta Extra Brut Vintage 2005.

Il caso vuole che mi fossi scordata di averne ancora una bottiglia, debitamente nascosta qualche anno fa, riposava nella mia cantina e la sorpresa, nel trovarla, è stata assai gradita.

vintage 2005Prodotto con 55% di Chardonnay e 45% di pinot nero, questo Franciacorta (prima di riposare per tre anni nella mia credenza :-)) si è affinato sui lieviti per almeno 60 mesi. Grazie al lungo periodo di affinamento, oltre che alla importante presenza di pinot nero, ha una buona struttura e persistenza, gradevoli sentori, non troppo accentuati, di crosta di pane e una piacevole acidità. Le bollicine presenti e vive ma sottilissime e non aggressive.

Il basso dosaggio e i sentori di lievito e crosta di pane di questo Franciacorta creano un piacevole contrasto con il piatto proposto caratterizzato da un gusto dolce dato dal crostaceo, dai datterini e dalla cipolla rossa.

Annunci

8 commenti su “Spaghettoni con l’astice

  1. Doriana
    ottobre 16, 2013

    Ottimi!!!

  2. unafranciacortinaincucina
    ottobre 16, 2013

    Bene Doriana! A presto

  3. Pingback: Spaghettoni con l’astice | Food Blogger Mania

  4. Teo
    gennaio 24, 2014

    Complimenti dev’essere squisito come piatto.
    E che begli astici, erano enormi, chissà quanta polpa ne è venuta fuori ; – ).
    A vederli così parevano anche vivi, non surgelati. Complimenti per il coraggio che hai avuto nel maneggiarli, devo imparare anch’io se voglio gustarmi simili piatti : – ).
    Ciao ciao e buona cucina.
    Teo

    • Arianna Vianelli
      gennaio 25, 2014

      Caro Teo grazie. Gli astici? Vivissimi!!! Provaci anche tu, se sono belli arzilli fanno qualche storia per essere immortalati ma si possono maneggiare tranquillamente! A presto, Arianna

      • Teo
        gennaio 30, 2014

        Grazie, Arianna ma in che senso “fanno qualche storia per essere immortalati” ; – ) Vanno legati prima di immergerli? Usi solo acqua quando li bolli o aggiungi degli aromi? La pasta Cavalieri la conosco bene, ho parenti pugliesi ; – )….è la migliore in assoluto!
        Grazie ancora e buona giornata.
        Teo

  5. Arianna Vianelli
    gennaio 30, 2014

    Ciao Teo, quando scrivo che fanno un po’ di storie è perché se sono stati mantenuti in condizioni ottimali sono belli arzilli…le chele sono già legate con l’elastico ma le zampette no, quindi se li appoggi, come ho fatto io, sul banco o sul tagliere, scappano di qua e di la! Concordo sulla pasta Cavalieri, io non ne ho ancora trovate altre dello stesso livello. Uso solo acqua bollente e chiudo con coperchio, dopo 5 minuti sono già ok e sono di un magnifico colore rosso!
    A presto e mandami una foto dei tuoi astici! Ari

  6. Teo
    gennaio 30, 2014

    Grazie di tutto Arianna, sei stata gentilissima. Sai io non li ho mai fatti e non sapevo da dove iniziare ; – ).
    Ora ho le idee più chiare. Appena organizzo cena e li faccio ti mando volentieri le foto ma dovresti mandarmi la tua mail al mio indirizzo ; – )
    Così “chiaccheriamo” anche un po’ e magari ti rompo x altri utilissimi tuoi consigli se non disturbo (e hai voglia) ; – )
    Appena torno in puglia farò altra scorta di Cavalieri eheheheheh ora fanno anche quella integrale, veramente ottima.
    Un abbraccio.
    Ciao
    Teo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Privacy Policy

Il mio altro blog…

Scrivo anche per…

trova ricetta

Worldrecipes

@MondoSnello

Cibus

CIBVS
Alex Cattaneo

Fitness & Wellness

Consigli Fitness

Consigli, curiosità e approfondimenti sul mondo dello sport e del benessere.

FRANCESCOBEGHI.IT

Di vino, di cibo e di passioni

Petra. Un Viaggio

Il viaggio è terminato a novembre 2014 | Per info visita www.petrawine.it

Infernot Enoteca Degustazione

L'unica enoteca con degustazione di Pavia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: