Una Franciacortina in Cucina

Il blog di Arianna Vianelli

Una cena improvvisata

Non vi capita mai di dovervi inventare una cena al volo per degli ospiti non previsti? A me si, spesso, e mi diverte tanto riuscire ad improvvisare una cenetta come si deve utilizzando ciò che trovi nella dispensa e vi assicuro che una pasta o un risottino fumante sono sempre graditi.

L’altra sera è successo proprio questo, appuntamento di lavoro che si è prolungato e ovviamente ho proposto una pasta veloce e l’offerta è stata accolta di buon grado…ma va?

Proprio per queste evenienze è secondo me necessario avere in casa dei prodotti basilari, che possono diventare con semplicità un piatto di tutto rispetto.

Ne elenco alcuni: pasta di ottima qualità (e già basta a fare la differenza), polpa di pomodoro (vale quello scritto per la pasta), pomodori secchi, capperi, acciughe, erbe aromatiche (fresche ovviamente sarebbe meglio ma possiamo in questi casi optare per quelle secche o surgelate), prodotti da forno artigianali (per l’aperitivo sono essenziali), aglio e peperoncino (lo spaghettone classico delle emergenze o della “cena bis” di mezzanotte) e uova…non guastano naturalmente dei prodotti surgelati.

Ribadisco che la materia prima è fondamentale…una pasta al pomodoro può essere una “signora pasta al pomodoro”!

cucunci

Dalla mia dispensa ho pescato…

Ingredienti per quattro persone: 350 g di Penne Cavalieri, mezzo vasetto di cucunci sotto sale, 5/6 filetti di acciughe al peperoncino, tre pomodori (sostituibili con dei buono pelati) e olio EVO.

Tagliare a dadini i pomodori e sciacquare dal sale i cucunci (che altro non sono che i fiori di cappero).

In un tegame mettere i filetti di acciughe, aggiungere i cucunci scolati e la polpa di pomodoro. Far saltare il tutto per cinque minuti.

Nel frattempo cuocere le penne in abbondante acqua salata, scolarla due o tre minuti in anticipo ed aggiungerla al condimento con un mestolo di acqua di cottura. Lasciare assorbire l’acqua, in modo tale che la pasta ultimi la cottura.

Aggiungere un pizzico d’origano e se l’avete del basilico fresco.

pasta acciughe e cucunciNota molto bene: negli armadietti può mancare quasi tutto e con quel poco che c’è, è sempre possibile inventarsi qualcosa di gradevole, ma, e sottolineo il ma, deve tassativamente esserci sempre una bottiglia di vino in frigorifero. Regola fondamentale.

Io ovviamente ne avevo più di una, se gli ospiti non hanno alternative sul piatto concedo loro almeno la scelta del vino.

In questo caso abbiamo optato per un Franciacorta Monte Rossa Coupé.  Ultimo nato dell’azienda è uno dei miei più graditi: innanzitutto perché non dosato e poi perché, come recita l’azienda, “rimanda ad un immaginario fatto di passione, stile e spensieratezza”. #top

monte rossa

Le cene dei prossimi giorni sono state fissate e quindi le ricette, prometto, più elaborate!

Annunci

Un commento su “Una cena improvvisata

  1. tubekitchen
    novembre 10, 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Alex Cattaneo

Fitness & Wellness

Consigli Fitness

Consigli, curiosità e approfondimenti sul mondo dello sport e del benessere.

FRANCESCOBEGHI.IT

Di vino, di cibo e di passioni

YogaLiFe

Parole e pensieri di una yogini esploratrice, curiosa, ma decisamente poco convenzionale!

Infernot Enoteca Degustazione

L'unica enoteca con degustazione di Pavia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: