Una Franciacortina in Cucina

Il blog di Arianna Vianelli

Manzo all’olio

Eccomi puntuale con la ricetta franciacortina settimanale. Dopo il risotto e la pasta con le sarde oggi devo assolutamente darvi la ricetta del manzo all’olio forse il piatto più famoso del nostro territorio. Come scritto in altri post meno recenti non esiste una ricetta ufficiale di questo piatto perché ogni oste ed ogni massaia ha la propria. Io ho seguito (forse non alla lettera) quella dello Chef Stefano Cerveni del Ristorante Le Due Colombe, che risulta essere più leggera perché prevede l’aggiunta dell’olio a cottura avanzata e non all’inizio.

Ingredienti per quattro persone: 1kg di “cappello del prete” (sovraspalla di manzo), 7/8 filetti d’acciughe, 4 spicchi d’aglio, mezza cipolla, 50 gr di burro, 200 ml di olio EVO, acqua, mezza carota e qualche fogliolina di spinaci, maizena.

Soffriggere nel burro i filetti d’acciughe, la cipolla tritata e gli spicchi d’aglio.

manzo carne

Tagliare per lungo la carne per farne due pezzi, rosolarli nella pentola. Si insaporiranno e si formerà una sottile crosticina.

A questo punto aggiungere circa 1 lt di acqua calda ed iniziare la lenta e lunga cottura che deve durare almeno tre ore. Con un mestolo forato o un cucchiaio eliminare parte del grasso che viene  a galla.

A metà cottura aggiungere l’olio EVO.

Stemperare una manciata di maizena con un goccio d’acqua e aggiungerlo nella pentola per addensare il sugo.

Togliere la carne facendo molta attenzione a non romperla, sarà diventata morbidissima, e tagliarla a fette di circa tre centimetri.

Filtrare parte del sugo in un altro pentolino, aggiungere  la carota e gli spinaci tritati finemente e se necessario un cucchiaino di maizena per addensare ulteriormente.

Impiattare accompagnando il manzo con la classica polenta di farina integrale ed una patata bollita.

manzo allolio

In abbinamento al manzo all’olio un robusto Franciacorta Rosé.

Annunci

3 commenti su “Manzo all’olio

  1. la Greg
    ottobre 24, 2013

    Wow…deve essere buonissimo! E tenero…mi piace qs cottura anche se richiede tante ore!
    Ciao
    Silvia

    • Arianna Vianelli
      ottobre 25, 2013

      Ciao Silvia, se la cottura viene fatta a dovere e il pezzo di carne è quello giusto (tassativamente deve essere il cappello del prete) la carne risulta davvero tenerissima, infatti quando la si toglie dalla pentola bisogna prestare molta attenzione.
      A presto, Arianna

  2. tubekitchen
    novembre 10, 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Privacy Policy

Il mio altro blog…

Scrivo anche per…

trova ricetta

Worldrecipes

@MondoSnello

Cibus

CIBVS
Alex Cattaneo

Fitness & Wellness

Consigli Fitness

Consigli, curiosità e approfondimenti sul mondo dello sport e del benessere.

FRANCESCOBEGHI.IT

Di vino, di cibo e di passioni

YOGALIFE

Parole e pensieri di una yogini esploratrice, curiosa, ma decisamente poco convenzionale!

Infernot Enoteca Degustazione

L'unica enoteca con degustazione di Pavia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: