Risotto al limone e liquirizia

Non so che cucinare domani sera, quindi… spulcio il mio stesso blog e ripesco una ricetta da fare agli amici e da riproporre ora qui… Cambierò bottiglia perché, ahimè, quelle finiscono (alla velocità della luce) ma fortunatamente la cantina è ben fornita e sono certa che troverò qualcosa di perfetto da abbinare a questo risotto realizzato con limone e liquirizia.

risotto limone e liquirizia

Ingredienti per quattro persone:

  • 350 g di riso carnaroli o vialone nano
  • 1 scalogno
  • 0,50 lt di brodo vegetale
  • 3 limoni non trattati
  • 1 calice di Franciacorta
  • 2 cucchiai di liquirizia pura in scaglie
  • formaggio grattugiato tipo grana
  • una noce di burro 
  • qualche fogliolina di menta
  • sale
  • olio extra vergine di oliva

Non capita sempre ma se ho tempo per cucinare con estrema calma sono solita prepararmi tutti gli ingredienti alla perfezione prima di cominciare a cucinare, come in questo caso…

Ricavare dai limoni la scorza, non grattuggiata a julienne.

Spremere il succo di mezzo limone.

Versare due calici di Franciacorta (uno per sfumare il risotto, uno da assaporare mentre si padella 🙂 ).

Tritare lo scalogno

Polverizzare con un mini mixer la liquirizia pura  e accanto al recipiente preparate un colino.

Lavare le foglie di menta ed asciugarle.

Preparare il brodo vegetale con carote, sedano, patate e cipolla.

Le attività più impegnative sono già state fatte, non resta altro che iniziare a cucinare il risotto.

In un tegame versare un filo d’olio e soffriggere lo scalogno, aggiungere il riso e tostare per alcuni minuti. Sfumare con il Franciacorta. Appena il vino è evaporato versare il succo di limone ed iniziare ad aggiungere il brodo vegetale, un poco per volta man mano che si assorbe.

A metà cottura aggiungere 3/4 delle scorze di limone e aggiustare di sale.

Appena prima che il riso sia perfettamente al dente spegnere la fiamma, aggiungere il formaggio grattugiato e il burro per mantecare bene.

Impiattare il riso aggiungendo sopra a ciascun piatto, a con l’aiuto del colino, una spolverata di liquirizia e una foglia di menta come decorazione.

 

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Sicuramente qualcosa di molto particolare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.